Il Saluto del prof. Giuseppe Bombino | Parco Nazionale dell'Aspromonte

Il Saluto del prof. Giuseppe Bombino

Grazie. A Voi, Donne e Uomini del Parco Nazionale, che avete composto la visione di un’Idea nel frammentato spazio di ciò che s’intuiva appena. Grazie ai Pastori e ai Semplici, per avermi insegnato a dividere il Pane e a riconoscere la Dignità. Grazie all’Aspromonte, Dramma e Bellezza. Grazie ai Giovani per aver corretto la Storia superando l’abisso. Alle Guide Ufficiali, di cui conserverò la misura del Cammino e del Respiro. Grazie alle Madri della Montagna, che partoriranno la Nuova Umanità dell’Aspromonte. Al Consiglio Direttivo e ai Sindaci della Comunità del Parco, a chi c’ha creduto. Grazie alle Istituzioni, per aver cercato l’Origine, dove il Tutto ebbe inizio.
Perdono … Se non ho saputo ascoltare e per ciò che non ho saputo fare. Perdono … Se non ho saputo trattenere ciò che qualcuno ha voluto sottrarci. (giuseppe bombino)