Logo del Parco
 
Condividi
Home » Aspromonte Geopark

Geo-turismo

Il Geoturismo viene definito dalla National Geografic Society come una forma di turismo che "sostiene o accentua il carattere geografico del luogo visitato - il suo ambiente, il suo patrimonio, la sua estetica, la sua cultura e il benessere dei suoi abitanti", che rafforza cioè oltre che il carattere naturale, la sua storia, le radici culturali, le tradizioni.
Un recente studio sul geoturismo condotto dalla prestigiosa Turism Industry Association, TIA, ha rivelato che il Geoturismo rappresenta la forma maggiormente evoluta del più noto "Turismo Sostenibile", poiché di quest'ultimo si possono riscontrare tutte le caratteristiche, ma con qualche attenzione ulteriore.
Per l'O.M.T. (Organizzazione Mondiale per il Turismo), "lo sviluppo turistico sostenibile soddisfa i bisogni dei turisti e delle regioni ospitanti e allo stesso tempo protegge e migliora le opportunità per il futuro".
Come appare chiaro dalleloro stesse finalità istitutive, le aree protette - come il Parco Nazionale dell'Aspromonte - nascono con l'esigenza dilegare i problemi della conservazione a quelli dello sviluppo: la conservazione della natura non ha infatti significato se questa non viene messa a disposizionedi un numero sempre più esteso di persone che vi interagiscono in un rapporto di armonizzazione. È quindi evidente cheoccorre trovare un modello di gestione che possa perseguire una giusta forma di compromesso tra un utilizzo turistico ed economico di un'area protetta e la doverosa conservazione della natura, delpaesaggio e della sua fruibilità e che, nel contempo, preveda strumenti in grado di soddisfare la necessità di instaurare una comunicazione credibile con tutti i soggetti interessati. I siti diinteresse, che caratterizzano l'Aspromonte Geopark, dunque, diventano ideali laboratori di politica ambientale ove avviare nuovi sistemi di pianificazione territoriale che permettano la convivenzafra attività economiche e conservazione del patrimonio naturale. Nell'ambito delle politiche ambientali dell'U.E. viene sottolineata l'importanza di un approccio integrato per fronteggiare la complessità degli aspetti ambientali; nel caso in oggetto, una adeguata sinergia tra la conservazione e la valorizzazione dei siti del patrimonio geologico èquanto mai auspicabile in un'ottica di sviluppo e salvaguardia delle risorse ambientali e paesaggistiche delle suddette aree.

Verso il Geo-turismo esperienziale

"L'unica regola del viaggio è: non tornare come sei partito. Torna diverso" - Anne Carson.

Una frase che è un monito e che contiene in sé una parola cruciale - esperienza - ovvero "Eventi memorabili che coinvolgono gli individui sul piano personale"- Joseph B. Pine - James H.Gilmore ("The Experience Economy", 1999).

Il Geo-turismo esperienziale può essere visto come il piacere di immergersi (con isensi, le emozioni e la mente) nella Terradi un qualunque luogo del pianeta, nella sua storia, nei suoi processi, nei suoi paesaggi, nella sua natura e cultura, alla scoperta e nell'esperienza delle relazioni uniche che legano i caratteri geologico naturalisticia quelli antropologico culturali, inducendo il visitatore a modificare, in senso positivo, i suoiatteggiamenti e/o comportamenti nei riguardi della conservazione delle risorse e della sostenibilità, per il benessere responsabile e consapevole del turista e delle comunità locali.

Il Geoturismo esperienziale in Aspromonte si esplica nella fruizione di itinerari geologico-naturalistici e culturali integrati, rivolti a diverse fasce di utenti, in grado di coinvolgere il visitatore da un punto di vista emozionale e personale, aiutandolo ad immergersi ed immedesimarsi nella geodiversità e biodiversità della realtà locale.

Escursione in occasione del convegno del Gruppo Italiano di Geologia Strutturale
Escursione in occasione del convegno del Gruppo Italiano di Geologia Strutturale
(foto di: Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte)
Escursione in occasione del convegno del Gruppo Italiano di Geologia Strutturale
Escursione in occasione del convegno del Gruppo Italiano di Geologia Strutturale
(foto di: Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte)
I terrazzi marini sullo stretto di Messina
I terrazzi marini sullo stretto di Messina
(foto di: Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte)
L’edificio a falde del Massiccio dell'Aspromonte
L’edificio a falde del Massiccio dell'Aspromonte
(foto di: Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte)
© 2021 - Parco Nazionale dell'Aspromonte
Via Aurora, 1 - Gambarie - 89057 Santo Stefano Aspromonte (RC)
Tel. 0965/743060 - Fax 0965/743026 - E-mail: info.posta@parcoaspromonte.gov.it - PEC: epna@pec.parcoaspromonte.gov.it
C.F 92014250804 - P.Iva 02227330806
URP - Elenco siti tematici - Privacy - Note legali